Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.




ciro petrella

frequenza bandwidth

12 posts in this topic

Salve a tutti è da poco che sto lavorando in rm su una GE signa 1,5 T, volevo chiedere se agendo sul parametro di frequenza bandwidth  posso migliorare la qualità dell'immagine, conviene agire su tale parametro, ho è preferibile non toccarlo poiché non otterrei grandi risultati in termini di tempo di acquisizione della sequenza e qualità immagine.

Share this post


Link to post
Share on other sites


2 ore fa, ciro petrella dice:

Salve a tutti è da poco che sto lavorando in rm su una GE signa 1,5 T, volevo chiedere se agendo sul parametro di frequenza bandwidth  posso migliorare la qualità dell'immagine, conviene agire su tale parametro, ho è preferibile non toccarlo poiché non otterrei grandi risultati in termini di tempo di acquisizione della sequenza e qualità immagine.

Cioa Ciro. La BW è un parametro semi avanzato che ha effetti molto pesanti sull'immagine se gestito in modo inconsapevole. Rappresenta la "velocità" con la quale avviene il campionamento del segnale: maggiore è la BW più veloce è il campionamento. In alcune sequenze, in funzione di altri parametri, ti permette di ridurre il TR minimo e, conseguentemente, il tempo di scansione. 

L'incremento della BW riduce inoltre gli effetti del chemical shift e da suscettività magnetica; da considerare però la riduzione del SNR. In condizioni standard generalmente non è necessario agire su tale leva la quale, in ogni caso, viene autogestita dal tomografo al variare di altri parametri come  TE, ETL, ES ecc. Nel caso invece si necessiti di ridurre Chemical shift e distorsioni da materiale ferromagnetico si può agire incrementandola sensibilmente. Ripeto però: attenzione al SNR. Un incremento del rumore può essere peggiore dell'artefatto stesso.

Spero di essermi spiegato

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buongiorno a tutti, interessante quell'articolo Tommy ma in Siemens ho notato che i valori di banda sono espressi in Hertz su pixel e in GE in KhZ se non sbaglio.

A cosa corrisponde il valore espresso in Siemens rispetto a GE?

Share this post


Link to post
Share on other sites

1 KHz (kiloHertz) = 1000 Hz.

o forse non intendevi chiedere altro ed io non ho capito la domanda?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Tommy grazie ma non ho capito il valore su pixel

Es: 160Hz/pixel in siemens il valore di banda è espresso in questo modo ma che significa /pixel qual'è il valore del pixel a quale pixel si riferisce a quello dato dal Fov diviso la matrice?

Share this post


Link to post
Share on other sites

presumo di sì. leggiti l'articolo Siemens e vedrai che c'è un trafiletto dove lo spiega.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il valore della bandwidth espressa in HZ/pixel è uguale alla larghezza di banda del ricevitore diviso la matrice in direzione di codifica di frequenza. Questo tipo di valutazione va ad esplicitare in pratica quante frequenze sono rappresentative di un singolo pixel all'interno della matrice . GE considera l'intervallo di frequenze espresse in KHz compreso tra la più alta e la più bassa frequenza del segnale, che riferito alla received bandwidth è quell'intervallo di frequenze accettato dalla bobina di ricezione per campionare il segnale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Rosanna se io ho un valore di bandwith per esempio di 160 HZ/pixel vuol dire che devo dividere per il valore del pixel il quale è dato dal FOV diviso la matrice in Frequenza.

Se ho un Fov di 200 e una matrice in frequenza di 320 il valore del pixel da dividere è 0,6. Quindi 160/0,6 giusto o sbaglio?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

FOV su matrice ti da la grandezza del pixel non gli Hz su pixel. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una BW di 1000 Hz diviso la matrice in frequenza, ad es.. 320, Ti da gli Hz su pixel. L'operazione inversa ti darà la larghezza di BW totale. Io la so così;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nel tuo caso la tua larghezza di banda è 51200 Hz che in  KHz è 51,2 se vuoi avere un riscontro con GE.

Quindi 51200 su 320 = 160 Hz/pixel.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links