Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.




radele

TC Dual energy o Dual Source

4 risposte in questa discussione

Ciao colleghi, qualcuno mi potrebbe spiegare perché mediante TC Dual Energy o Dual Source è possibile evitare di fare la fase pre contrasto ? Non riesco a capire come si ottengono le immagini virtuali senza contrasto...

Inoltre usando le 2 energie (80 kv e 140 kv) dov'è il risparmio di dose della Dual ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


ciao radele

 

il risparmio con il dual energy ad es GSI della GE lo hai nel senso che puoi risparmiarti la scansione diretta - ad es su un encefalo - e poi sottrarre dalle immagini con contrasto appunto il mezzo di contrasto. Per quanto riguarda il GSI considera che i parametri di scansione sono fissi puoi scegliere solo dei protocolli preimpostati con diversi CTDI Scan Fov ecc a seconda di quello che ti serve

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie...quello che non capisco però è come mai usando 80 kv e 140 kv in realtà non si dà più dose rispetto a 120 kv ? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondo da profano, avendo studiato la dual energy solo sui libri e non lavorandoci.

I due sinogrammi a energia differente (80 da una parte e 140 dall'altra), vengono combinati per l'attribuzione dei valori identificativi di acqua, Iodio, e le immagini risultanti dai 40 ai 140 KeV sono sempre delle elaborazioni di sinogrammi combinati.

Non necessitano pertanto di valori espositivi come se si dovessero fare due esami, uno ad 80 e l'altro a 140. Aggiungiamoci i detettori e le ricostruzioni iterative di ultima generazione ed il gioco è fatto.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links