Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.

leorad

Formazione e addestramento nuovo Tomografo

4 posts in this topic

Buongiorno a tutti,

sono il responsabile dei Tsrm di un grosso presidio del centro italia e sto cercando di sapere se esistono delle linee guida sulle modalità e tempistiche (massime e minime) necessarie per la formazione di un tsrm in seguito all' installazione di un nuovo tomografo. Ho provato a "navigare" un po' ma non ho trovato niente a riguardo. Ho provato anche con una mail a nostro Ordine ma nessuno mi ha risposto.  Nel mio caso verrà sostituito  un Siemens Somatom  64 sl del 2008  con una GE  Revolution EVO 64 sl. Il PS del presidio dove lavoro è tra i più frequentati del centro italia : nel 2018 102.000 accessi  circa 22.000 prestazioni TC. Non abbiamo mai utilizzato Tomografi GE e dovendo fare un cronoprogramma sulla formazione dei 30 tsrm che dovranno utilizzare il Tomografo in PS vorrei sapere orientativamente quanto potrebbe ssere il tempo mediamente necessario per la formazione completa di un TSRM in TC diretta e con MDC, angio - Tc dei vari distretti anche triggerata,  politaruma etc....

Chiedo scusa se ho sbagliato sezione 

 Grazie 

LM

Share this post


Link to post
Share on other sites


Salve.

Quando viene sostituito un tomografo è sempre previsto un training da parte di casa madre, tramite lo specialist. Il tempo dedicato per il training è di solito quello necessario per "guidare" la macchina in modo base ed in  sicurezza: a derapare si impara con il tempo. I TSRM che seguiranno il training saranno in grado di passare le informazioni agli altri a turno. Puoi anche richiedere che lo specialist ripeta il training n volte quanti sono i gruppi di TSRM che lavoreranno sulla macchina; tutto ciò ha ovviamente un costo. Personalmente, da specialist, sconsiglio caldamente di fare le ammucchiate alla consolle. Non impara nessuno.
Che io sappia non esistono articoli o linee guida. E'  impossibile standardizzare una roba del genere: ogni struttura/organizzazione è a sé stante.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' impossibile rispondere a questa domanda in modo esaustivo.

Oltre a quel che dice Luca aggiungo che i tecnici non sono tutti uguali, c'è chi impara in 2 ore e chi dopo un anno commette sempre gli stessi errori. Quindi l'unica cosa che si può fare è procedere per consigli.

Prendine quattro o cinque, fagli seguire la seduta di application specialist e mettili a lavorare per il primo periodo, fino a quando non sosterranno anche la seconda settimana di application, che solitamente si concorda dopo 1 o due mesi dalla prima.

Nel frattempo questi avranno il compito di definire protocolli e modalità lavorative con i fisici e medici. 

Successivamente ne inserisci a lavorare in affiancamento 1 o 2 per volta fin quando questi non arriveranno al livello dei primi, e qui lo sai meglio te di chiunque altro di quanto tempo avranno bisogno.

Considera sempre che un refresh dopo un po' di tempo è fondamentale per solidificare l'apprendimento.

Personalmente sono sempre stato contrario alle "ammucchiate", secondo me meglio che in pochi si impossessino dell'apparecchiatura in primis, e comunque questi sono obiettivi sempre a lungo termine.

In bocca al lupo

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie , 

fino ad ora ho sempre fatto come da voi consigliato: due tre TSRM seguono le sedute di application e lavorano per circa due mesi ottimizzando i protocolli e preprando la "lista" di chiarimenti da chiedere nella settimana di application successiva . Questi  formeranno a loro volta i colleghi. Adesso che verrà sostituita la tc di PS riceverò senz'altro (sono già iniziate) forti pressioni per rendere operativa al più presta la nuova TC. Il problema è che devono essere formati circa trenta TSRM su una nuova macchina perdipiù per l'utilizzo in emergenza urgenza il che rende la cosa ancora più complessa. Io ritengo che l'introduzione dl nuovo tomografo per l'utilizzo in PS  per garantire sicurezza ad utenti e utilizzatori debba avvenire in modo molto graduale. Non posso e non voglio mandare allo sbaraglio i colleghi e volevo sapere se esistevano linee guida a supporto delle mie (e vostre) convinzioni, da poter esibire in caso di bisogno. 

GRazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links