Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.




Nora

PARAMETRI DI VISUALIZZAZIONE IMMAGINI TC

7 posts in this topic

Qualcuno può spiegarmi bene l'ampiezza della finestra WW e il livello della finestra WL e come sceglierli per visualizzare i diversi distretti anatomici? fatico a capire perché aumentando l'ampiezza della finestra riesco a diminuire il contrasto tra le strutture e se la rimpicciolisco invece aumento il contrasto e riesco a discriminare anche piccole differenze di densità... grazie in ancitipo!!

Share this post


Link to post
Share on other sites


Ciao.

Tu devi immaginarti innanzitutto che il tuo detettore quando registra il segnale in entrata (e quindi l'immagine) la registra su un TOT numero di livelli di grigio

Immaginiamo siano 256 livelli (è solo un esempio i livelli sono di piu in realta ma dipendono dalla tecnologia usata) , dal 0 nero (raggi passati totalmente) al bianco 256 (nessun raggio arrivato). Nel mezzo ci sono tutti vari passaggi intermedi. E questi sono i dati registrati, non verranno piu modificati.

Ora tu immaginateli a schermo e ti poter a tua volta poterli variare e quindi dirgli alla macchina di fartene vedere solo 200, poi solo 100 , poi solo 50, fino all'estremo di vedere solo 2 livelli. Secondo te quali saranno questi due livelli visualizzati?

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Immagina anche che un’immagine digitale a 16 bit può contenere due elevato alla 16ª informazioni, cioè 65.536 in positivo ed altrettanti in negativo, Ogni pixel può avere 131.072 valori di grigio differenti e L’occhio umano ne discerne, dicono, una ventina, Ma se anche fossero 100 non cambierebbe il risultato.

Serve quindi che la scala dei grigi sia applicata in un range più ristretto, che si chiama finestra, per dare contrasto alle immagini

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 9/5/2021 at 06:46, AndForn dice:

Ciao.

Tu devi immaginarti innanzitutto che il tuo detettore quando registra il segnale in entrata (e quindi l'immagine) la registra su un TOT numero di livelli di grigio

Immaginiamo siano 256 livelli (è solo un esempio i livelli sono di piu in realta ma dipendono dalla tecnologia usata) , dal 0 nero (raggi passati totalmente) al bianco 256 (nessun raggio arrivato). Nel mezzo ci sono tutti vari passaggi intermedi. E questi sono i dati registrati, non verranno piu modificati.

Ora tu immaginateli a schermo e ti poter a tua volta poterli variare e quindi dirgli alla macchina di fartene vedere solo 200, poi solo 100 , poi solo 50, fino all'estremo di vedere solo 2 livelli. Secondo te quali saranno questi due livelli visualizzati?

immagino il bianco e il nero. Comunque ma quindi in teoria le piccole differenze di densità  riesco a rivelarle quando ho un finestra più ampia perché ho a disposizione più livelli di grigio, no?

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, Nora dice:

immagino il bianco e il nero. Comunque ma quindi in teoria le piccole differenze di densità  riesco a rivelarle quando ho un finestra più ampia perché ho a disposizione più livelli di grigio, no?

Al contrario, piccole differenze di densità riesci a rilevarle quando la finestra è più stretta, perchè applichi lo spettro intero dei grigi in un range inferiore e generi contrasto per l'occhio umano, che non è un computer.

Forse con questo esempio è più chiaro, considera che l'encefalo è la struttura anatomica che richiede più contrasto possibile per discernere sostanza bianca/grigia/liquor/sangue/ecc.

 

Schermata 2021-05-12 alle 09.30.48.png

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

forse nora intendava "discriminare" una differenza di piccola densita

diciamo che più differenze di grigio vuoi visualizzare (immagina 256)  e meno riesci a distinguerle tra diu loro, e viceversa (per quello avevo fatto l'esempio dei soli due livelli di grigio all'inizio)

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

grazie mille ad entrambi!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links